ALS consulting

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Obbligo di POS per i professionisti: a breve il decreto attuativo

E-mail Stampa PDF

            L’ obbligo del POS per gli studi professionali sarebbe già dovuto entrare in vigore il 1° gennaio 2014, ma è stato posticipato a causa della mancata emanazione dei decreti attuativi che, in ogni caso, potrebbero arrivare nel giro di qualche settimana.

            Il Ministero dello Sviluppo economico avrebbe già predisposto una bozza di decreto, che ora attende il parere favorevole della Banca d’Italia e del Ministero dell’Economia.

            In attesa dei decreti attuativi che sanciranno l’entrata in vigore dell’obbligo, anche per gli studi professionali, di dotarsi di POS per consentire ai clienti il pagamento tramite bancomat.

            Si tratta di un’ulteriore misura di contrasto al fenomeno dell’evasione fiscale anche se  ad oggi, è già previsto dall’ art. 49 del DLgs. 231/2007) il divieto di utilizzo di denaro contante per il pagamento di importi pari o superiori ai mille euro.

             Il nuovo obbligo, comunque, risulterà certamente oneroso dal momento che, una volta installato, il POS avrebbe un costo medio intorno ai 100 euro, nonché  un canone mensile di circa 30 euro e il pagamento di una commissione su ogni transazione fino al 3%.

            Si evidenzia che la disciplina, pur essendo di natura sicuramente prescrittiva, non collega alla violazione dell’obbligo alcun tipo di sanzione. Anche se su questo argomento andrebbero acquisite informazioni precise e circostanziate.

Sei qui Home

Questo sito web utilizza i cookies per gestire l'autenticazione, la navigazione, e altre funzioni. Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookie sul proprio dispositivo. Per saperne di più sui cookies che usiamo e come cancellarli vedi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies da questo sito

EU Cookie Directive Module Information